REFLEXION

Reflèxion Bastion St. Antonie – Ginevra

Le idee di protezione, di conservazione e riconoscibilità della storia dei luoghi, nell’ambito dell’architettura museale contemporanea, se non intese come “programma”, possono facilmente essere svincolate da connotazioni architettoniche di carattere funzionale rispetto alla forma, alla dimensione, alla materia. Interpretando le stesse idee sotto la definizione di “necessità programmatiche” queste assumono all’interno del progetto un ruolo fondamentale nella ricerca di uno spazio architettonico museale di racconto del passato e di relazione tra storia e contemporaneità. L’intento del progetto è quello di generare nel campo dell’architettura museale un potenziale nuovo archetipo spaziale, un’architettura “del porgere” contemporanea, sobria e silenziosa in grado di far convivere il passato, protetto e conservato, con le dinamiche di utilizzo definite dalla modernità.

REFLEXION
Anno: 2016
Luogo: Ginevra, Svizzera

Copertura degli scavi archeologici del Bastion St. Antonie, Ginevra

Progetto: Klingenberg Arkitektur

Architetto: Bjorn Klingenberg

Team: Alessia Tognini Erika Mazza Deborah Marucci Yasha Rey Ivan
Collaborazione: Figueredo e Pellegrini Paesaggisti – Global Lda Lisbona – B & C Associati
Render: Filippo Bolognese
Modello: Klingenberg Services
Categoria: Concorso pubblico

Questo sito utilizza cookie tecnici ed assimilati anche di terze parti al fine di garantire una migliore navigazione e consentire la profilazione anonima dell'uso del sito stesso per migliorarne le funzionalità. Non utilizza cookies di profilazione commerciale. Consulta l'informativa. Continuando a navigare, si acconsente all'utilizzo.